Vediamoci per un bacio a Chernobyl

Che silenzio c’è stamattina, non sembra neanche domenica, un po’ come quando ci vediamo per strada, restiamo in silenzio e non sembra che ci siamo amati. Strano come le circostanze possano rendere anche il chiasso che c’è stato così insignificante, così niente eppure così tutto. Come te, così niente eppure così tutto. «Cosa siamo?» mi … Continua a leggere Vediamoci per un bacio a Chernobyl

Per l’8 marzo ti regalo un cazzo! Decidi tu dove

Volevo farti arrabbiare oggi e ci sono riuscito, lo so. Immagino la tua espressione nel leggere questo titolo, fai una faccia strana quando ti arrabbi, ma ti adoro anche quando sei incazzata. L’ho fatto perché avevo voglia di scopare e sai, riesce meglio quando c’è tensione. Scopare bene è come l’energia elettrica, tensione che passa … Continua a leggere Per l’8 marzo ti regalo un cazzo! Decidi tu dove

Ogni donna vuole fare la puttana

Ho appena finito di scopare ma vorrei essere altrove. Teletrasporto. Mi accade spesso nell’ultimo periodo. Osservo il soffitto, mi affascina. È bianco. Il bianco affascina, lo si può riempire, colorare. I colori escono dalla testa, esplodono. Sporcano tutto ma poi svaniscono, basta un po’ d’acqua. Idrosolubili. Sono bloccato in un loop, oltre il sesso non … Continua a leggere Ogni donna vuole fare la puttana

Mi mancano i tuoi occhi ma i pompini di più

Il titolo di quest’articolo non è una provocazione, o meglio, per il significato che ha assunto oggi questa parola sarebbe riduttivo. Sarebbe come paragonarmi a una di quelle troie che per qualche attimo di notorietà promettono di succhiare cazzi in cambio di un voto al referendum. Non è questo il caso. Qui si cerca di … Continua a leggere Mi mancano i tuoi occhi ma i pompini di più

Donna, sei il mio oggetto preferito

Non sono un uomo fedele, lo sono stato, ma adesso non più. “Nulla è più come prima”, vorrei tatuarmi questa frase addosso, me l’hai detta tu, ce la siamo detta insieme. Mano nella mano, guardandoci negli occhi “nulla è più come prima”. Ricordi com’era prima? Amo le donne, amo follemente le donne, ogni parola la … Continua a leggere Donna, sei il mio oggetto preferito

Mario Adinolfi morirà di AIDS

Lo ammetto, fino all’ultimo secondo sono stato indeciso sul titolo,  “Mario Adinolfi è un terrapiattista” , così volevo intitolarlo. Ultimamente va di moda questa stronzata della Terra piatta, ultimamente va di moda rendere puttanate mainstream. Sarebbe stato un titolo ironico, e si sa’ l’ironia è come il sesso, attira.  Attira l’attenzione chi brilla. Essì, sarebbe … Continua a leggere Mario Adinolfi morirà di AIDS