Sono tornato

Sono tornato, era da un po’ che non scrivevo, non ne avevo voglia. Scrivere è come vivere, non sempre si ha voglia di farlo. È da poco passata la Pasqua, le feste mi annoiano, non credo di essere un tipo da feste, quando tutti ballano io resto fermo a osservarli, hai mai guardato qualcuno ballare? Le cose viste dall’esterno sono sempre diverse. Non osservare troppo però, si diventa ciechi.

Dio me lo immagino un po’ blasfemo, Pasqua me la immagino un po’ blasfema come nell’immagine di testata, sai che Pasqua trovarsi una coniglietta nuda nel letto.  Dicevo che Dio me lo immagino blasfemo, che eresia dire una cosa del genere. Questo mondo incattivisce pure i santi, scherza con i fanti ma non i santi, questa cosa la dicevano spesso alcune signore nella chiesa che frequentavo.  È da un po’ che non vado in chiesa, ogni settimana prometto a mia madre che prima o poi ci torno, magari la prossima, forse l’altra ancora, non lo so. Io con Dio ci parlo spesso, basta una stanza vuota e silenzio q.b. Esterna i tuoi pensieri senza dirli a nessuno, nessuno parla mai da solo. Delle volte penso che rimarrò solo, Pasqua mi fa pensare alla famiglia, non credo me ne farò mai una. «Mi hanno detto di farmi una famiglia, mi sono fatto mamma e figlia», questa  me la disse un tizio su una spiaggia qualche anno fa, dico queste cose per sdrammatizzare. La volgarità sdrammatizza.             Non dev’essere facile essere genitore ma non dev’essere facile nemmeno essere figlio, come vive Aurora Ramazzotti il fatto che tutti si scoperebbero Michelle e non lei? Dai scherzo, non credere a tutto ciò che dico, non sono un santone, però quasi quasi creo una setta, «Seguimi, darò un senso alla tua vita», che ne dici? Come slogan funziona?

Ha da poco smesso di piovere, probabilmente dopo inizierà di nuovo, Pasqua me la ricordo sempre così. C’è un buon odore nell’aria. Vorrei chiudere gli occhi qualche volta e sentire solo gli odori, nessuno ci fa mai tanto caso, dei momenti belli spesso ricordo solo gli odori. Sei l’odore che sento nell’aria dopo una giornata di pioggia. Domani probabilmente ci sarà il sole, quando le persone non sanno che dire parlano sempre del tempo, quanto sono belli i luoghi comuni, posso tenere una conversazione di qualche ora solo con quelli.

Ho messo un po’ di musica, ogni tanto quando scrivo metto qualche playlist, non le scelgo mai con attenzione, certa musica serve solo per affogare il silenzio. Hai mai fatto caso a quanto sono tristi le canzoni allegre?

Sto aspettando l’alba, non credo abbia senso farlo, non credo abbia senso quest’articolo, avevo solo bisogno di condividere, condividi sempre ciò che hai se vuoi essere felice. Quest’articolo non significa niente, sii niente, solo così si diventa qualcosa.

2 pensieri riguardo “Sono tornato

  1. Mi piace,complementi p è una riflessione veramente molto differente dalle frasi brevicrudeche scrivi sì mi ha fatto ricredere in parte su ciò che ho letto è qualcosa di vero di contemporaneo che capita anche a me sensazioni che si provano complimenti penso che dal mio piccolo punto di vista ci sia veramente del diverso in questo scritto veramente molto molto interessante

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...